LABORATORIO DI CRITICA TEATRALE

Mercuzio non vuole morire non è solo uno spettacolo, ma è molto di più. È un’idea, è un progetto, è la possibilità di un cambiamento. È un modo teatrale per mettere in movimento altre idee. È l’opportunità, per tutti, di far circolare il proprio pensiero.

photo: Nico Lopez Bruchi

La parola innamorata

Sguardi e voci per Mercuzio

condotto da Massimo Marino

Il passo danzante di Mercuzio vorremmo che ci accompagnasse fin oltre la soglia del nuovo millennio”
(Italo Calvino, Lezioni americane)

Ridare corpo, leggerezza, forza e utopia alla parola “critica”.
Esercitarla, come sguardo, come voglia di capire, come dialogo, come rievocazione capace di aprire nuovi mondi. Come racconto. Come possibilità.
Una settimana immersi in Mercuzio non vuole morire: guardando, ascoltando, interrogando le prove, le performance, gli spettacoli. Il costruirsi di un grande corpo artistico e umano, che interroga, sfida i nostri giorni.
Intervistare, analizzare, descrivere, immaginare, scrivere.
Trovare altri modi di pubblicare, di raccontare.
Volantini, foglietti sugli alberi nei negozi nei bar, tracce per strada, cartelli murali, “filò” serali, domande all’alba, racconti su cassette di frutta come in un poet’s corner.
Provare a fare a meno di internet, a favore del gesto, del sussurro, del dialogo, dell’incantamento. Per “restituire” la ricchezza del teatro. Per provocarla. (Massimo Marino)

Il laboratorio, La parola innamorata. Sguardi e voci per Mercuzio, condotto da Massimo Marino e promosso dall’Associazione Officina Rolandi di Pomarance,  si volgerà da lunedì 23 luglio a sabato 28 luglio nei luoghi del festival, tra Volterra, Pomarance e Montecatini V.C.. È rivolto a tutti coloro che si vogliono misurare con lo sguardo critico e con la scrittura di un lavoro teatrale; è un modo per partecipare attivamente al progetto MERCUZIO NON VUOLE MORIRE, ideato da Armando Punzo, che vedrà la realizzazione di un grande evento teatrale di massa in cui saranno coinvolti, scendendo nelle strade considerate come un palcoscenico en plein air, accanto agli attori della Compagnia della Fortezza, tutti i cittadini e le persone del pubblico.

Il laboratorio sarà rivolto a un numero massimo di 15 partecipanti che saranno selezionati in base alla presentazione di un proprio scritto (una recensione, un racconto, uno stralcio di diario…) che dovrà essere allegato al curriculum e alla lettera motivazionale. È previsto un lavoro intenso per tutta la durata del laboratorio.

L’appuntamento è per lunedì 23 luglio ore 10 in Piazza dei Priori, Ufficio informazioni Festival VolterraTeatro- Logge di Palazzo Pretorio.

La partecipazione al laboratorio è gratuita.

Condizioni di iscrizione: inviare curriculum, lettera motivazionale e un proprio scritto.

Le richieste di partecipazione dovranno pervenire entro il 10 luglio.

La conferma della partecipazione verrà comunicata entro il 15 luglio.

Durata del laboratorio: dal 23 al 28 luglio

Luogo: Volterra/Pomarance/Montecatini V.C.
Per iscrizioni, info e assistenza logisticalaboratori@volterrateatro.it
Referente: Simone Pacini s.pacini@volterrateatro.it tel 335.8384927

Carte Blanche – Centro Teatro e Carcere di Volterra tel. 0588.80392

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...