La parola innamorata. Sguardi e voci per Mercuzio

foto Stefano Vaja

Dall’inizio del festival Mercuzio non vuole morire/VolterraTeatro 2012  giovani critici osservano, raccontano e commentano la vita di Volterra e delle altre città del festival sotto la direzione di Massimo Marino. Hanno coinvolto la gente comune, gli artisti, i giornalisti e i cittadini con brevi critiche utilizzando solo foglietti e volantini.

Ma non volevamo che i loro scritti andassero persi e così li abbiamo raccolti in questo blog.
Potete trovarli sulla rubrica “Sguardi per Mercuzio”.

Buona lettura!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...