28 luglio Volterra: Mercuzio non vuole morire

foto: Stefano Vaja

I cittadini di Volterra, di Pomarance e di Montecatini V.C., le amministrazioni e gli assessori, le associazioni culturali e sportive, i gruppi teatrali e musicali, i rioni, le contrade, gli artisti visivi, gli scrittori e i poeti, i bambini, le scuole di musica e di danza, i balestrieri, gli sbandieratori, i fotografi, gli amici del gruppo nato a Cosenza, l’autobus dei Sogni di Mercuzio partito da Tivoli, quelli che sono riusciti ad arrivare da tutt’Italia, i critici e i giornalisti, le compagnie che hanno lavorato e creato azioni spettacolari site specific, i commercianti che hanno contribuito a creare la magica atmosfera del festival, tutti quelli che hanno realizzato Mercuzio non vuole morire/Festival Volterra Teatro2012, e tutti coloro che hanno creduto e sostenuto con entusiasmo e “leggerezza” il progetto, saranno protagonisti e testimoni di un evento culturale ed umano senza precedenti.

Partito dalla straordinarie visioni di un solo artista, Mercuzio non vuole morire si è declinato in mille sfumature, crescendo a dismisura, contagiando ogni aspetto della vita della “città reale” e trasformandola nella “città ideale”.

Dopo le tappe di Montecatini V.C. e Pomarance, a Volterra andrà in scena il gran finale di un progetto che ormai da mesi è protagonista della Val di Cecina e che è stato il filo rosso di iniziative, incontri, eventi spettacolari e fermento di creatività.

L’unico grande spettacolo complessivo che vede svolgersi la prima parte nel Maschio di Volterra, si completerà con il grande evento di massa all’aperto nelle piazze e nelle vie e con la festa in maschera del Mercuzio night: una gara di eccessi, personaggi stravaganti con acconciature bizzarre e costumi eccentrici sotto i riflettori del grande set cinematografico, allestito nella piazza della città, per festeggiare il ciak finale.

Programma di Sabato 28 Luglio

Lo staff di Mercuzio non vuole morire/Festival VolterraTeatro 2012 attende i partecipanti già dalla mattinata alle ore 10.30 al Mercuzio Check Point alle Logge di Palazzo Pretorio in Piazza dei Priori per la registrazione all’evento e l’accoglienza del pubblico.

La Compagnia della Fortezza,con laregia Armando Punzo, andrà in scena con l’ ultimareplica di Mercuzio non vuole morire – La vera tragedia in Romeo e Giulietta. L’evento, che ha inizio in quella parte della città detta reclusa, è concepito come se fosse un bozzetto. Ogni azione sulla scena, come per incanto, si riverbera nello spazio circostante fino a contagiarlo e sarà la prima parte di un progetto/spettacolo più grande che si completerà con l’evento teatrale di massa che si terrà in Piazza dei Priori e nelle vie di Volterra.

(Carcere di Volterra | ore 14.30, solo dietro richiesta e autorizzazione)

Il pubblico autorizzato all’ingresso in carcere potrà anche visionare, in concomitanza con lo spettacolo della Compagnia della Fortezza, la mostra Tazebao sul margine, installazione pittorica all’ insegna del cromatismo estroso di Enrico Pantani e Sandra Burchi.

Fuori dalla Casa di reclusione, numerose altre attività creative animeranno piazze e strade.

Il centro storico di Volterra continua ancora oggi per la mattinata ad accogliere lo studio dei laboratori condotti da artisti nazionali e internazionali le cui creazioni finali andranno a configurare le partenze delle varie scene teatrali collettive, a cui si aggiungeranno i gruppi che hanno lavorato localmente durante l’anno e a cui potrà anche aggiungersi il pubblico che diverrà cosi spett-attore. Lo studio di tutti i laboratori avrà luogo tra le piazze, le vie e i parchi di Volterra e Pomarance.

Gianni Gronchi, solo per oggi, condurrà un laboratorio aperto ai bambini dal titolo Visioni per Mercuzio dove si metterà in gioco la capacità di guardare da altre angolazioni e da altri punti di vista.

Continuano i laboratori, con gli artisti e i laboratorianti, che sono stati protagonisti nelle città del festival con la presentazione delle creazioni originali.

Michela Lucenti e Maurizio Camilli di Balletto Civile con il laboratorio Il corpo di Giuliettapresenterà una creazione originale per la scenaRomeo e Giulietta e Giulietta nella cripta.

Antonio Viganò del Teatro La Ribalta con il laboratorio Un corpo poetico presenterà una creazione originale per la scena Le mani insanguinate.

Pietro Floridia della Compagnia del Teatro dell’Argine con il laboratorio La partitura fisica come creazione poetica presenterà una creazione originale per la scenaLa giornata della partenza.

Teatrino Giullare con Enrico Deotti e Giulia Dall’Ongaro con il laboratorio Fermo immaginepresenterà una creazione originale della scena Fumetti e didascalie.

Isole Comprese Teatro di Alessandro Fantechi e Elena Turchi con il laboratorio Quando ero piccolo, da grande volevo diventare un libro presenterà una creazione originale per la scena Tutti con un libro.

Per tutto il giorno nel centro storico di Volterra si potrà ancora assistere alle azioni del laboratorio promosso da Officina Rolandi e condotto da Massimo Marino – La parola innamorata. Sguardi e voci per Mercuzio.

Officine Papage di Marco Pasquinucci e Paola Consanicon il laboratorio Il coro e la misura. Il corpo di Mercuzio presenterà una creazione originale per la scena Tutti con un libro.

Ma a sostegno di Mercuzio non vuole morire arrivano oggi compagnie da ogni parte d’Italia che presenteranno sul grande palcoscenico en plain air di Volterra. versioni site specific dei propri lavori.

Durante lo sviluppo delle scene itineranti di massa per le vie del centro storico si potrà assistere così a CasArsA Teatro/Balletto Civile con lo spettacolo Generale!! o l’azione di un fucile, vincitore del Premio My Dream /Fondazione CRT; il Teatro la Ribalta presenterà una versione adattata di Il Minotauro con la regia di Antonio Viganò vincitore del Premio My Dream /Fondazione CRT.

Il Teatro delle Ariette parteciperà con il proprio laboratorio permanente di pratica teatrale.

Officine Papage con CittadiniInScena presenterà Confessioni per la regia di Marco Pasquinucci e Paola Consani.

Manovalanza Teatro prenderà parte all’ evento con MatriMoro, un progetto di Adriana Follieri.

E poi ancora gli interventi di Circusbandando, l’Accademia della Musica Volterra, Associazione Pattinaggio Valdicecina, Apparenti Stonature, Centro di Danza Classica, ChiHaPiumeVolerà, Compagnie Balestieri Città di Volterra, Compagnia Picc.Nicc., le Contrade, la Corale G.Puccini Volterra, Il coretto dei Pinguini, la Filarmonica Puccini Pomarance, Gruppo L’avventuracolorata, Gruppo Storico Sbandieratori Città di Volterra, LEC – Libera Espressione Creativa Fitness, Quartiere Tamburi, e i Rioni.

Da non perdere gli appuntamenti con  l’ arte visiva e con le mostre inaugurate nei giorni scorsi.

Proseguono fino al 29 luglio l’ installazione degli artisti di GenerazioneInArte/Fotoimmagine intitolata Sogno, e Mercuzio Furioso, il racconto fotografico di Stefano Vaja.

Sempre fino al 29 sono visibili anche la mostra di Giuseppangela Campus, I sognatori di pane e  il progetto creativo Bubo Book di Susanna Manghetti e Alessandro Togoli/SMAT intitolato per l’ occasione Piccole invenzioni mercuziane (Progetto collana Piccole Invenzioni).

Da ricordare, infine, Circo, mostra di foto e disegni di Enrico Pantani e Carlo Gattai visibile sempre fino al 29 luglio e Fuori dal Fuori mostra personale di Renato Frosali aperta fino al 3 Agosto.

Continuano, inoltre, Mercuzi 2012, ilprogetto fotograficodi Pier Nello Manoni egli interventi poetici a sorpresa de Il Mercuziario  che vedrà protagonisti, fino al 29 luglio, in diversi luoghi e contesti, i cittadini e i poeti ospiti di Mercuzio non vuole morire: Lidia Riviello, Giacomo Trinci, Roberto Veracini, Fabrizio Parrini,  Giuseppe Grattacaso.

Dopo lo sviluppo delle scene, la serata procederà con un menù speciale per la cena nel centro storico di Volterra che avrà come filo conduttore Mercuzio non vuole morire.

Per il gran finale si invitano tutti alla festa in maschera in casa Capuleti per il Mercuzio night (dalle ore 22.00 in poi). Una gara di eccessi e di bizzarrie che vedrà la città di Volterra in un’esplosione di colori e esuberanze. Ad animare la serata ci sarà Mattatoio Sospeso con Mercuzio e la Regina Mab, che si esibirà in una performance di danza verticale.

Ma il festival continua ancora domani all’insegna delle arti visive con le mostre e le installazioni che resteranno a disposizione dei visitatori.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...