“Mercuzio e la Regina Mab” di Mattatoio Sospeso: leggeri come solo i poeti sanno essere

Si può toccare il cielo con un dito se si assiste a uno spettacolo di danza verticale. Si può volare con i danzatori e venire catturati dalla magia. Castelnuovo V.C. ospita, sulla facciata di un piccolo palazzo del borgo cinquecentesco, Mattatoio Sospeso con Marco Mannucci nei panni di un Mercuzio estroso e francese e con Alessandra Lanciotti nei panni di una Regina Mab un po’ lavativa e molto furba.

All’interno di Mercuzio non vuole morire/Festival VolterraTeatro2012, lo spettacolo dei danzatori-ragno conquista il pubblico e diffonde allegria e tenerezza.

Mannucci è un istrione che coinvolge lo spettatore in prima persona con battute e gag da avanspettacolo. Stuzzica il pubblico con un francese discreto e con francesismi esilaranti. Riscalda l’atmosfera con i piedi per terra e le alucce attaccate alla schiena. Prepara la scena verticale dove il palcoscenico è la facciata di un palazzo e le quinte le sue stesse finestre aperte.

La trama è molto semplice: un Mercuzio zelante invita la sua partner, la Regina Mab, a darsi una mossa e a far partire lo spettacolo. Ma la fatina ha paura di volare, preferisce restare a guardare il mondo dalla stessa prospettiva di sempre. E così Mercuzio si trova costretto a chiedere aiuto al pubblico per convincere Mab a fare il suo dovere. Nasce un litigio alla Peter Pan e Campanellino, ma che vede tanta stima correre sul filo dell’amore.

Finalmente la capricciosa Mab si decide a danzare e così parte la favola. Capriole, passi accennati di tango, sguardi intesi tra i due danzatori, sospensioni, equilibri e rimbalzi tutto al ritmo di una musica da carillon.

Girare la testa per seguire la danza per noi che restiamo a sognare da sotto ci ricorda la bellezza di guardare le cose da altri punti di vista. Vorresti che non smettessero mai di volteggiare e invece tutto si chiude troppo presto. L’unica consolazione è che stasera 28 luglio Mercuzio e la Regina Mab, saranno a Volterra per la festa finale e potremmo ammirarli mentre si faranno dondolare da Palazzo Pretorio.

Josella Calantropo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...